Vertenze Lavorative, in parole semplici.

Professionalità e Trasparenza.

Vertenze Lavorative: cosa sono?

Vertenze Lavorative, Vertenza Sindacale, Vertenze di Lavoro, Vertenze Sindacali, Vertenza di Lavoro sono tutti sinonimi che intendono una controversia tra Lavoratore e Datore di Lavoro.

Questo articolo fornice una spiegazione in parole semplici riguardo a

  • cosa si chiede in una vertenza di lavoro?

  • quando è meglio proporre le vertenze sindacali?

  • quali sono i passaggi delle vertenze lavorative?

  • cos’è la buonuscita?

Vertenze Lavorative

Vertenza di Lavoro: cosa si chiede?

L’oggetto della vertenza lavorativa è un diritto collegato al rapporto di lavoro subordinato o parasubordinato, e quindi legato a

  1. l’inizio del rapporto lavorativo, ad esempio il patto di prova del contratto di lavoro
  2. lo svolgimento del rapporto di lavoro, ad esempio il livello di inquadramento, clicca qui per un approfondimento.  o un infortunio sul lavoro, clicca qui per un approfondimento.  
  3. la fine de rapporto lavorativo, ad esempio un licenziamento, clicca qui per un approfondimento

     

Vertenze sindacali: quando vengono proposte?

Le vertenze sindacali vengono proposte durante o al termine del rapporto di lavoro.

Proporre una vertenza sindacale al termine del rapporto di lavoro può essere più semplice in quanto il Lavoratore non presta più la sua attività presso il Datore di Lavoro, quindi non è soggetto al suo potere direttivo.

La prescrizione in materia di lavoro è collegata alle dimensioni occupazionali del Datore di Lavoro e al diritto rivendicato.
Ecco alcuni esempi:

  • per crediti retributivi (ad esempio differenze salariali per mansioni superiori), con un Datore di Lavoro che ha meno di 15 dipendenti, la prescrizione è di 5 anni dal termine del rapporto di lavoro, o dall’ultimo atto interruttivo (richiesta di pagamento);

  • per crediti retributivi, con un Datore di Lavoro che ha più di 15 dipendenti, la prescrizione è di 5 anni dalla maturazione del credito, o dall’ultimo atto interruttivo (richiesta di pagamento);

  • per i licenziamenti, il Lavoratore ha 60 giorni di tempo per impugnalo.

Vertenze di lavoro: come vengono proposte?

Le vertenze di Lavoro  attraversano tre fasi

  • parere pro veritate: analisi dei diritti oggetto della controversia;

  • fase stragiudiziale: lettera alla controparte;

  • fase giudiziale: ricorso al Tribunale competente per la tutela di un diritto.

Per un approfondimento sul processo del lavoro, clicca qui.

Vertenza sindacale: cos'è la buonuscita?

La buonuscita è una somma di denaro che il Datore di Lavoro dà al Lavoratore per prevenire una lite.

La transazione è un buon strumento per evitare le lungaggini e i rischi di un contenzioso giudiziale.

La quantificazione della buonuscita è una valutazione tecnica, clicca qui per un approfondimento.

Se avete bisogno di chiarimenti, non esitate a contattare lo Studio Legale Bonato.

 

 

 

 

Vertenze sindacali
Vertenze di lavoro
Vertenza sindacale
Vertenza di lavoro
error: Content is protected !!